All for Joomla All for Webmasters
Il Nostro Angolo di Libertà

Alzheimer, un nuovo grande passo verso una cura

Finalmente è stata scattata la fotografia più ravvicinata e più dettagliata nella storia dell'Alzheimer; un'immagine che riesce a cogliere fino ai dettagli atomici della proteina Tau nel cervello di un paziente con diagnosi confermata di Alzheimer. A scattarla è stato un team di scienziati del Laboratorio di biologia molecolare del Medical Research Council (Mrc) nel Regno Unito e dell'Indiana University School of Medicine, il primo a 'svelare' le strutture dei filamenti di Tau ad altissima risoluzione.
Cos'è la proteina Tau?
La proteina Tau stabilizza i microtubuli e se mutata (iperfosforilata) provoca gravi malattie neurodegenerative dette taupatie, come la malattia di Alzheimer.
"E' un grande passo avanti", sottolinea lo scienziato. "È chiaro che la tau è estremamente importante per la progressione dell'Alzheimer e di alcune forme di demenza. Ora per quanto riguarda la progettazione di agenti terapeutici le possibilità diventano enormi". Le nuove immagini e la loro analisi, osserva Ghetti, potrebbero aiutare gli scienziati a comprendere meglio i meccanismi molecolari che causano l'Alzheimer e identificare nuove strategie di prevenzione, diagnosi e trattamento per questa e altre malattie neurodegenerative.
Questo è davvero un grandissimo passo avanti e speriamo che sia il grande tassello che mancava per arrivare a studiare una cura per questa malattia che colpisce migliaia di anziani all'anno. Alzheimer, mangia davvero i propri ricordi, e trasforma completamente una persona che non si ricorda minimamente della propria vita e dei propri cari! Il centro Assistenza Famiglia Di Zappalà Giuseppina segue diversi pazienti che sono colpiti da Alzheimer ed effettivamente è davvero difficile vedere il dolore dei familiari quando non si vedono più riconoscere. Fino a quando non verrà scoperta una cura, tutti gli operatori del centro continueranno a fare il massimo per fare sentire un pochino meglio, questi poveri anziani, la cui vita viene cancellata un pezzettino alla volta, ogni giorno che passa.